Official website of the Turin designer and illustrator Alessandro Porta

Info

Designer professionista ed illustratore, Alessandro Porta nacque il 13 dicembre del 1944 a Dusino San Michele (AT). Fin da bambino si appassionò al disegno e alla meccanica. Dopo aver conseguito il diploma di perito meccanico presso l’Istituto tecnico Plana di Torino, venne assunto al Centro Stile Fiat, progettando veicoli andati in produzione negli anni Settanta. La svolta decisiva avvenne dopo l’incontro con Giorgetto Giugiaro; iniziò una collaborazione continuativa lunga più di trent’anni. Si è spento il 3 maggio 2018 al San Raffaele di Milano a causa di una grave malattia.

OPERE  Alessandro Porta era un vero artista, in grado di farci viaggiare nel tempo. Di grande effetto le sue tavole a tempera: veicoli fantascientifici che si stagliano su sfondi futuristici, contesti entro i quali potremmo ben presto trovarci a vivere. Forme, architetture, scene e colori di assoluta fantasia si uniscono a numerose idee e soluzioni ingegneristiche, da «scoprire» con un’osservazione attenta di ogni dipinto. Si era specializzato soprattutto nell’elaborazione di modelli di mezzi industriali, come treni, camion e trattori. Negli ultimi anni aveva eseguito molte tavole, più «artistiche», legate ai suoi ricordi d’infanzia: scene di vita agricola (naturalmente con particolare attenzione ai mezzi agricoli), trebbiature, scene di guerra, ritrovamenti fossili, ma anche chiese, ecc.

HOBBY  Alessandro Porta era un appassionato di trattori d’epoca (soprattutto testacalda), d’automobili e di moto. Inoltre collezionava dischi d’epoca di musica leggera.

 

COLLABORAZIONI

Già da ragazzo, all’età di 18 anni, collaborò con l’amico Pier Giuseppe Caretto al lavoro scientifico “La Balenottera delle Sabbie Plioceniche di Valmontasca” realizzando a china tutte le tavole presenti nella pubblicazione scientifica, poi pubblicata sul Bollettino della Società Paleontologica Italiana. Per vedere uno dei disegni cliccate qui: Balenottera di Valmontasca

Collaborò con i paleontologi dott. Piero Damarco e dott.ssa Alessandra Fassio dal 2009, anno della sua mostra Un tuffo nell’Astigiano a Valfenera d’Asti.

Eseguì nel 2011, su richiesta del dott. Mario Zappino, una tavola a tempera per il libro “Il pianalto astigiano tra via del Plano e via Fulvia”. Per vedere la tavola cliccate qui: Via Fulvia .

Collaborò con i Lions Clubs International che si occupano di volontariato in tutto il mondo. Nel 2009 tenne a Pino Torinese una conferenza sul design dal titolo Lo stile nelle automobili e passioni di un artista.

Fece parte del Gruppo Storico di San Paolo Solbrito. Il 20 maggio 2018 verrà presentato il plastico del “Castello di San Paolo”, uno splendido progetto al quale partecipò attivamente.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...